Tecnologie

Google Duo ora ti consente di chiamare i contatti che non hanno nemmeno l'app

Google Duo ora ti consente di chiamare i contatti che non hanno nemmeno l'app

Google sembra avere grandi progetti per Google Duo. La società ha recentemente presentato display intelligenti al CES 2017 che sono tipicamente controparti di Google Home con schermi. I display serviranno ovviamente allo scopo della videochiamata e Google Duo, senza dubbio, è la scelta dell'applicazione che lo compirà.

Sebbene Google Duo non sia sempre stata l'applicazione di videochiamata preferita per la maggior parte degli utenti Android e iOS, Google sta aggiungendo una nuova funzionalità per aiutare l'app a ottenere maggiore visibilità. A partire da oggi puoi chiama anche i tuoi contatti tramite Duo che non hanno l'app installata sui loro telefoni. Indicato per la prima volta da Redditor "turdbogis" e segnalato dalla polizia Android.

Quando chiami i contatti che non utilizzano Duo o che non si sono mai registrati, verranno accolti come un file schermata in sovrimpressione che assomiglia all'interfaccia di una chiamata Duo in arrivo. Gli utenti all'estremità ricevente possono rispondere alla chiamata trascinando verso l'alto l'icona della fotocamera e, dopo aver accettato la chiamata, possono passare da una fotocamera all'altra, disattivare il microfono e terminare la chiamata normalmente. La funzione funziona anche in caso di chiamate audio. Una volta terminata la chiamata, agli utenti viene richiesto di installare Duo ma la scelta è completamente loro.

Allora come funziona? La pozione magica dietro la funzione un po 'invadente (se non ti piacciono le persone che ti chiamano video solo per il gusto di farlo) è un'aggiunta di Google Play Services chiamata "Messaggi di anteprima dell'app"Creato con l'app di messaggistica di Google, Allo, che utilizza l'intelligenza dell'Assistente Google per rendere le conversazioni più piacevoli. App Preview Messaging è un modulo che consente ai messenger di inviare messaggi agli utenti che non hanno quel messenger specifico installato in modo che nessuna comunicazione importante vada a male.

Notifica persistente e richiesta di installazione dopo la chiamata; Cortesia: Android Police

Al momento, le uniche app che utilizzano la funzione sono Allo e Duo, nonostante La promessa di Google di rilasciare l'API ad applicazioni di messaggistica di terze parti come WhatsApp, Skype, ecc. La possibilità non è completamente esclusa e Google potrebbe essere in attesa di testare l'affidabilità della funzione con le proprie app prima di spararla ad altri sviluppatori. Al contrario, potrebbe essere solo un altro tentativo da parte di Google di sfruttare la sua posizione di proprietario di Android. Lo lasciamo a te per rimuginare.

Primo giorno di ritorno al lavoro, è ora di dare il via alla nostra roadmap #GoogleDuo 2018!
Prossimamente, display intelligenti con videochiamate Duo tramite #GoogleAssistant: https: //t.co/Dkx9TopV1v

- Justin Uberti (@juberti) 9 gennaio 2018

Tuttavia, Google sta eliminando i bug e i difetti dell'app per metterla in buona forma per affrontare gli altri, in particolare WhatsApp. Justin Uberti, l'ingegnere capo dietro Google Duo, ha recentemente annunciato la "roadmap per il 2018" che include funzionalità come la chiamata di gruppo e l'aggiunta di benvenuto dell'Assistente Google.

50+ migliori video di vite di tutti i tempi, buon primo compleanno di vite
Oggi è il primo compleanno dell'applicazione mobile di proprietà di Twitter Vine. In un anno, Vine ha raccolto più di 40 milioni di utenti, anche i ma...
Annunci online perché una città come Bangalore sta cadendo preda di questa ultima rivoluzione nella pubblicità
Potrebbe non essere sorprendente sapere che la città high tech di Bangalore dipende fortemente da Internet non solo perché è l'habitat degli hub IT, ...
Modi è un terrorista rivendica i social media del Pakistan dopo l'esplosione del confine di Wagah
Si stima che circa 55 persone siano state confermate morte e più di 100 ferite per gli attacchi strazianti avvenuti ieri nella parte pakistana del con...