Tecnologie

Intel afferma che l'impatto del bug principale della CPU non è significativo per l 'utente medio

Intel afferma che l'impatto del bug principale della CPU non è significativo per l 'utente medio

Enormi notizie sulle vulnerabilità delle CPU Intel, AMD e ARM hanno scosso il mondo tecnologico questa settimana. È iniziato con rapporti sui processori Intel afflitti da un grave bug che potrebbe essere sfruttato dagli hacker per ottenere l'accesso alla memoria del kernel di basso livello, consentendo loro di leggere il contenuto della memoria protetta. La correzione applicata ora rallenterà sicuramente tutti i PC e Mac che utilizzano CPU Intel.

Intel ha ora rilasciato una risposta ufficiale alle segnalazioni di CPU vulnerabili a tali attacchi e lo ha rivelato gli effetti negativi non dovrebbero essere significativi per l'utente medio di computer. 

Intel e altre società tecnologiche sono state informate di nuove ricerche sulla sicurezza che descrivono metodi di analisi del software che, se utilizzati per scopi dannosi, hanno il potenziale per raccogliere in modo improprio dati sensibili da dispositivi informatici che funzionano come previsto. Intel ritiene che questi exploit non abbiano il potenziale per corrompere, modificare o eliminare i dati

Mentre da un lato Intel afferma che gli "exploit" non hanno il potenziale per corrompere, modificare o eliminare i dati, la società è stata anche rapida nel implementare aggiornamenti software come misura di mitigazione, il che è un chiaro segno che più severo di quanto l'azienda vorrebbe ammettere.

Inoltre, nel tentativo di assicurare agli utenti interessati che Intel ha le spalle, l'azienda afferma di sì collaborando con aziende come AMD e ARM per risolvere il problema su scala industriale.

Mentre i rapporti precedenti indicavano che le CPU Intel erano l'unico componente vulnerabile, l'annuncio di oggi di Google Project Zero specifica esattamente quali dispositivi sono minacciati.

La risposta ufficiale di Intel afferma inoltre che qualsiasi forma di rallentamento delle prestazioni sarà probabilmente per attività dipendenti dal carico di lavoro e un utente medio di computer non sarà in grado di rilevare il calo delle prestazioni.

Ma la certezza del produttore di chip non è in linea con altri rapporti che suggeriscono il contrario. Si ritiene che la correzione del bug induca la CPU a svuotare costantemente la cache dei TLB (Translation Lookaside Buffer), che svolgono un ruolo fondamentale nel consentire a un processore di accedere alla memoria dell'utente a un ritmo rapido. Il rallentamento delle prestazioni della CPU è inevitabile in sua assenza, ritengono gli esperti, ma l'entità potrebbe variare a seconda dello scenario di utilizzo.

Intel ha promesso di rilasciare maggiori dettagli sull'exploit la prossima settimana, dopo che gli aggiornamenti correttivi necessari sono stati implementati su scala più ampia.

La polizia di Delhi lancia WhatsApp per il pubblico per fermare le violazioni del traffico
Whatsapp è una delle app mobili più utilizzate in India. Il significato di questa applicazione varia da uno studente a un uomo d'affari. Mentre uno lo...
13 siti web che ti renderanno più intelligente
Roma non è stata costruita in un giorno e nemmeno Einstein, ma entrambi sono oggi rinomati per la loro bellezza in forme diverse. Non sono così sicuro...
Come impedire alle app di accedere a Internet su Mac
L'accesso a Internet è un servizio utilizzato da quasi tutte le app disponibili. Che si tratti di aggiornamenti automatici, sincronizzazione dei dati ...